Biblioteca “I Sentieri del Pensiero”

2-3 MAGGIO 2021

I Sentieri del Pensiero 

Legami d’arte nell’arcipelago della memoria teatrale 

Il Teatro Ridotto, in convenzione con il Comune di Bologna e in collaborazione con La Soffitta, DAMSLab e il Collettivo Hospites, presenta nell’ambito di DAMS50 una ricca serie di eventi in occasione dell’inaugurazione della Biblioteca “I Sentieri del Pensiero” dedicata a Torgeir Wethal, attore dell’Odin Teatret, e così celebrarne la figura a 11 anni dalla sua scomparsa.

Renzo Filippetti, fondatore del Teatro Ridotto, in occasione della morte dell’amico Torgeir Wethal lanciò una richiesta di donazione di libri a livello internazionale e numerosi privati cittadini di tutto il mondo. Oggi, a distanza di 11 anni, i libri di questa raccolta sono stati catalogati secondo i criteri nazionali grazie al supporto di tanti giovani studenti, al prezioso lavoro di archiviazione, di scelta dei volumi e di digitalizzazione a cura di Simone Azzu (Teatro Ridotto) e grazie al Prof. Gerardo Guccini dell’Università di Bologna. In seguito all’archiviazione e catalogazione dei volumi, la Biblioteca ha potuto avviare un processo di ufficializzazione e di apertura al pubblico.

Dal 2 al 3 maggio, il progetto propone in streaming una varietà di interventi a cui parteciperanno studiosi di tutto il territorio nazionale e internazionale, e gli amici e colleghi dell’Odin Teatret e del Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards.

Gli incontri del 2 e 3 maggio anticipano l’inaugurazione ufficiale della Biblioteca “I Sentieri del Pensiero”, prevista per il 3 dicembre 2021, in concomitanza con la prima nazionale della performance di “Fiori per Torgeir” di Roberta Carreri (2 e 3 dicembre 2021), storica attrice dell’Odin Teatret.

L’inaugurazione rappresenta un momento di rinascita, nonché di trasmissione generazionale, un nuovo avvio verso il futuro e verso idee e prospettive innovative, da cui attingere energie fresche e vitali e da cui ripartire dopo il difficile periodo che ci ha costretto, come molte altre attività, alla chiusura – perché il testimone passi dai maestri alle nuove generazioni, e perché la loro voce venga raccolta dai presenti e futuri abitanti del teatro. Gli invitati agli eventi e la collaborazione con DAMS50 sono il segno tangibile della storia del Teatro Ridotto e della sua azione sul territorio, una storia che sempre ha preso in conto il passato per aprire nuove strade per il futuro e per le nuove generazioni. Si pensi ai grandi eventi realizzati con l’Odin Teatret, come l’ISTA – International School of Theatre Anthropology, svoltasi a Bologna nel 1990, o al progetto in due parti “Maestri e eredi”, di cui una dedicata al Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards (1992) e l’altra all’Odin (1993), e alla pluriennale collaborazione con l’Università di Bologna e il suo corpo docente, a partire dagli eventi teatrali svoltisi del nono centenario dell’Alma Mater nel 1989.

Partecipano Eugenio Barba, Roberta Carreri, Iben Nagel Rasmussen, Lina Della Rocca, Mario Biagini, Francesco Galli, Agata Tomsic, Lorenzo Gleijeses, Claudio Coloberti, Eduardo Landim, Marco Martinelli, Marcello Gallucci, Franco Ruffini, Clelia Falletti, Simone Azzu, Marco De Marinis, Gerardo Guccini.

Programma (in streaming sui canali social di Teatro Ridotto e DAMSLab/La Soffitta) 

2 maggio 2021 

  Ore 11.15: 

– Saluti istituzionali di Matteo Lepore (Assessore alla Cultura e promozione della città del Comune  di Bologna)

– Intervento di Giacomo Manzoli (Direttore Dipartimento delle Arti)

– Presentazione di Fabio Abagnato

– Interventi di Franco Ruffini (Università Roma Tre) e Clelia Falletti (Università La Sapienza) Ore 14: 

– Eugenio Barba – Le sette vite dell’attore 

– Roberta Carreri – Su Torgeir 

– Iben Nagel Rasmussen – Un intervento cantato 

Ore 19.30: 

– Gerardo Guccini (Università di Bologna) e Simone Azzu (Teatro Ridotto) presentano la Biblioteca “I Sentieri del Pensiero” dedicata a Torgeir – Fra cultura dei gruppi e residenze, documenti e per corsi del Teatro Ridotto 

– Proiezione de In principio era l’idea, film dello spettacolo Il Vangelo di Oxyrhincus: introduzione  di Claudio Coloberti

 

3 maggio 2021 

Ore 11.00: 

– Marco De Marinis (Università di Bologna), Lorenzo Glejieses e Agata Tomsic – In dialogo sull’O din e sulla tradizione del terzo teatro 

– Marcello Gallucci (Accademia di Belle Arti dell’Aquila) – Maestro un cavolo! – Marco Martinelli (Teatro delle Albe) – Riflessioni su l’Odin Teatret 

– Francesco Galli – Per un pugno di foto, una lezione da Torgeir 

Ore 19.00: 

– Mario Biagini (Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards) e Eduardo Landim (Open  Program e regista del Collettivo Hospites) – Riflessioni sull’incrocio delle memorie e presentazione  del Collettivo Hospites 

– Lina Della Rocca, attrice e direttrice del Teatro Ridotto – chiusura dell’evento

 


“I Sentieri del Pensiero”

Dedicata a Torgeir Wethal

Il Teatro Ridotto ha realizzato nei suoi locali la Biblioteca “I Sentieri del Pensiero” dedicata a Torgeir Wethal. La Biblioteca consta di 1500 volumi, tra i quali preziose rarità come i tre libri che Grotowski considerava fondamentali: “India Segreta” di Brunton, “Vita di Gesù” di Renan e “I racconti degli Chassidim” di Buber, testi ormai pressoché introvabili.

La Biblioteca è stata realizzata grazie alla donazione di libri da parte di:

  • Eugenio Barba
  • Erri De Luca
  • Roberta Carreri (libri dalla biblioteca personale di Torgeir Wethal)
  • Laura Mariani (Libri dalla Biblioteca di Claudio Meldolesi)
  • Eugenia Casini Ropa
  • Marco De Marinis
  • Nicola Savarese
  • Mattia Fontanella – Coop Adriatica
  • Franco Quadri – Ubu Libri, Roberto Bacci – Fondazione Pontedera Teatro
  • Ravenna Teatro
  • Teatro Valdoca
  • Fabio Abagnato
  • Numerosi privati cittadini di tutto il Mondo.
Per visite e consultazioni contattare il Teatro Ridotto/

Tell: 051-402051
Email: teatroridotto@gmail.com